I PERCORSI

Le 18 buche, suddivise in due percorsi da 9 buche denominati “Percorso Mare” e “Percorso Monti”, sono firmate dall’architetto americano Robert Von Hagge (progettista di alcuni tra i più bei campi da golf del mondo tra cui il Golf National di Parigi, sede della Ryder Cup 2018) e ha subito, nel 2016, un restyling firmato dall’architetto italiano Cristiano Petrucci, che ha interessato esclusivamente 3 buche del “Percorso Monti”; si sviluppano su una lunghezza complessiva di 5921 metri, con par 71. Von Hagge ha utilizzato e valorizzato a pieno le caratteristiche morfologiche del territorio (tipica caratteristica dei Links), inserendo bunker frastagliati a forma di pezzi di puzzle, sbalzi nei green, mound e bunker d’erba estremamente coreografici (elementi architetturali tipici dei parkland d’autore), rendendo il campo particolarmente affascinante ed esteticamente quasi unico.
Se non si è distratti da uno scenario così meraviglioso tra piante d’ulivo secolari, macchie di querce e poggi, punteggiati di laghi con il mare all’orizzonte, il gioco sui due percorsi necessita di particolare attenzione, risultando estremamente vario e offrendo situazioni di gioco sempre diverse e mai ripetitive.

> Scarica strokesaver

Percorso Mare

Il percorso denominato “Mare” si snoda, pianeggiante e facilmente percorribile a piedi, su due piccole valli, una di esse proprio di fronte alla terrazza panoramica della Club House; le buche dalla 4 alla 8 invece si estendono nella valle protesa verso il paesino storico di Lerca: sono tutte interessate lateralmente da un corso d’acqua che renderà interessante il gioco richiedendo particolare precisione soprattutto nei tee-shot. 9 buche par 35, la cui Signature-Hole è la buca 2, col grande lago da superare.

> Scopri le buche del Percorso Mare

 

Percorso Monti

Il percorso denominato “Monti”, si snoda tra le colline di ulivi e boschi tipici del panorama ligure e, grazie alle nuove stradine pedonali e adatte ai carrelli elettrici, è facilmente percorribile a piedi seppur con un poco di impegno fisico; il Club comprende comunque l’uso del Golf Cart nel green- fee. Mosso e variegato, il Percorso Monti necessita di un approccio strategico da parte del giocatore e richiede grande precisione, soprattutto nei tee-shots. La Signature Hole del Percorso “Monti” è la nuova buca 6, hcp 3, par 4 ricco di mound e dossi nella landing area del tee-shot, con uno stupendo anfiteatro dietro al green a protezione dei colpi lunghi.

> Scopri le buche del Percorso Monti